Warning: preg_match() expects parameter 2 to be string, array given in /home/virtual/site19/fst/var/www/html/wp-includes/class.wp-scripts.php on line 171

una dolce lezione sul cioccolato

Il suo fascino, fin dalla sua scoperta , ha stregato gli uomini. Stiamo parlando del famoso “cibo degli dei” il cioccolato, che dalle lontane civiltà Maya dove era moneta di scambio, è  arrivato fino a noi con il suo sublime sapore, per diventare  oggi un insostituibile complice dell’alta pasticceria.

L’albero del cioccolato nasce spontaneamente nel centro-sud America protetto dall’ombra della foresta equatoriale.

Dalla tostatura e tritatura dei semi di cacao, contenuti in un frutto ovale chiamato cabosside , è nata la polvere di cacao che ha subito diverse trasformazioni prima di incontrare gli ingredienti giusti che ne avrebbero determinato il sapore e il gusto dei nostri tempi.

La diffusione del cioccolato in Europa si deve al domenicano inglese Thomas Gage che trascorse parecchi anni in America proprio durante la colonizzazione spagnola.

Infatti  alla polvere di cacao gli spagnoli aggiungono lo zucchero di canna, di cui tra l’altro avevano iniziato  la coltivazione.

Gli ingredienti una volta tritati, venivano messi sul fuoco e mescolati fino a diventare una pasta untuosa che raffreddandosi induriva: nasceva così l’antenata dell’odierna tavoletta.

Alla fine del 1600 il cioccolato aveva conquistato tutti i palati del vecchio e del Nuovo mondo, dove ne venivano esaltate le straordinarie qualità nutrienti e digestive.

In Italia il cioccolato arrivò nel 1606 per mano del commerciante fiorentino Antonio Carletti .

L’uso della cioccolata in tazza e della tavoletta si diffuse presto in tutta la penisola, soprattutto a Venezia, Firenze e Torino.

Proliferano sempre più numerosi i laboratori di cioccolateria dove i migliori maestri perfezionano e mettono  a punto nuove dosi e ricette per arrivare a creare quel prodotto di alta qualità e sapore che caratterizza oggi la produzione italiana e non solo, di cioccolato.

Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *